Trattoria di via Serra / Bologna

gli straordinari tortelloni burro e salvia

La prima cosa che ho pensato della Trattoria di via Serra a Bologna, mi è venuta in mente leggendo il menu, quando mi sono accorta con sollievo che le cose avevano esattamente il loro nome. Niente strane metafore, perifrasi e abusi di antipatici ossimori, nomen omen, finalmente. Il menu della Trattoria è chiaro e parlante, elenca produttori e allevatori, circoscrive territori e coltivazioni con piacevole dettaglio, ma  si prende anche la briga di sgridarti quando alla voce delle Crescenti ti dice che “non sono quelle fritte…”, citando una annosa questione tra modenesi e bolognesi su quelle che a Bologna chiamiamo erroneamente “tigelle”.
Poi all’arrivo dei piatti ho scoperto con piacere che non solo qui le cose hanno il loro nome, ma hanno anche il loro sapore, fatto tanto banale quanto purtroppo poco scontato. La salvia, le erbette di campo, la maggiorana, e tutti gli altri ingredienti, si sentono distintamente ad ogni boccone, e questa è davvero una cosa bellissima.
Perfetto antipasto con lo sformato di ricotta di bianca modenese alle melanzane e mozzarella di bufala, semplici e gustosi strichetti al ragù di prosciutto e piselli, ottime polpette di carne con funghi porcini e rinfrescante sorbetto all’uva fragola per chiudere. Ma la rivelazione assoluta della Trattoria di via Serra sono i tortelloni di sfoglia gialla, con un ripieno di ricotta di bianca modenese che sembra sciogliersi in bocca insieme al burro, senza ombra di dubbio i più buoni che ci sia mai capitato di assaggiare, quelli della nonna compresi.
Consiglieremmo di venire qui anche solo per assaggiarli, ma vale ovviamente la pena anche per tutto il resto. L’atmosfera è conviviale, rilassata e modesta, nel senso migliore del termine. L’impressione è che si cerchi davvero di fare buona cucina senza tanti fronzoli, senza atteggiamenti o impostazioni, per il semplice piacere di farlo e per amore del cibo. Inoltre il servizio è cortesissimo, nessuna fretta per farci allontanare a cena conclusa, e conto finale più che onesto.
Noi ce ne siamo innamorati e torneremo senz’altro, e se passate da Bologna non dovreste perdervela neppure voi, ma prenotate con anticipo perché ha solo 35 posti e si riempie facilmente.

Trattoria di via Serra
Via Luigi Serra, 9 / Bologna (mappa)
$ circa 30 euro compreso il piacevole vino proposto dalla casa
Tel 051 6312330

[ leggi altri articoli di Wanderlust su Bologna e dintorni]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: